NEWS: "La risposta del sindaco Poli al comunicato della minoranza non si fa attendere"..... Prenota anche tu l'adesivo di Radio Margherita Gorfigliano ..... NEWS: "La minoranza del Comune di Minucciano esprime la propria soddisfazione"..... RADIO MARGHERITA da oggi in diretta sul nostro giornale, ascoltarla è un piacere perché è la "radio senza fronzoli"..... NEWS: Opposizione:"CAOS NEL COMUNE DI MINUCCIANO: FARNETICAZIONI DEL SINDACO"..... NEWS: "Il Sindaco Poli descrive la situazione attuale e si sfoga"..... NEWS: "Neve: caos nel comune di Minucciano"..... NEWS: "Nasce Telepisanino"..... SPORT: "Il record ancora imbattuto di Domenico Berti".....

Il mulin del Rossetto

Continua la nostra saga sui racconti locali. Quest'oggi noi de "Il Pisanino" vogliamo infatti raccontarvi la piccola storia del "Mulin del Rossetto", ambientata nei pressi dell'Acqua Bianca. Fateci sapere qui sotto, con un commento, se anche voi eravate a conoscenza di questa piccola leggenda. 

Giorgio Ferri

"Sull'Acqua Bianca, nei pressi di Gorfigliano, c'era un mulino chiamato, per via del soprannome del mugnaio, "mulin del Rossetto". Vicino a tale mulino c'era un grosso noce, dove tutte le sere si radunavano gli Streghi, che con grida e frastuoni vari disturbavano il nostro Rossetto. Una sera egli, che aveva fama d'essere un poco mago, uscì arrabbiato e si diresse verso il noce; poi tirò fuori un coltello, tracciò un cerchio in terra e vi piantò il coltello nel centro. Con questo incantesimo gli Streghi furono confinati all'interno del cerchio. "Liberaci!-gridavano-Liberaci, Rossetto! Te ne pentirai!". Rossetto, compiaciuto e per niente intimorito, aspettò un bel pezzo; poi gridò:" Toglierò il coltello se vi mostrerete e vi farete riconoscere!". (Infatti Rossetto sentiva le voci degli Streghi, ma non vedeva niente). Gli Streghi, dopo molte titubanze, e facendo promettere al mugnaio che non avrebbe rivelato i loro nomi, gli comparvero ad uno ad uno: erano tutti abitanti di Gorfigliano e dei paesi vicini. Rossetto mantenne la promessa; tolse il coltello, liberò gli Streghi, e non rivelò mai la loro identità."