NEWS: "La risposta del sindaco Poli al comunicato della minoranza non si fa attendere"..... Prenota anche tu l'adesivo di Radio Margherita Gorfigliano ..... NEWS: "La minoranza del Comune di Minucciano esprime la propria soddisfazione"..... RADIO MARGHERITA da oggi in diretta sul nostro giornale, ascoltarla è un piacere perché è la "radio senza fronzoli"..... NEWS: Opposizione:"CAOS NEL COMUNE DI MINUCCIANO: FARNETICAZIONI DEL SINDACO"..... NEWS: "Il Sindaco Poli descrive la situazione attuale e si sfoga"..... NEWS: "Neve: caos nel comune di Minucciano"..... NEWS: "Nasce Telepisanino"..... SPORT: "Il record ancora imbattuto di Domenico Berti".....

La risposta del sindaco Poli al comunicato della minoranza non si fa attendere

“Qualche giorno fa, in un comunicato stampa, il gruppo consiliare di minoranza esultava perché a seguito di una riunione con Prefettura, VVFF, RFI, 118, comune di Minucciano e Unione Comuni Garfagnana si sarebbe “finalmente risolto” il grave problema della piazzola di atterraggio dell’elicottero a Pieve San Lorenzo, a dire del Gruppo suddetto ignorato dall’amministrazione comunale, che avrebbe progettato e realizzato nell’area dell’ex campo sportivo, in luogo della piazzola di atterraggio in questione, un’area attrezzata, spendendo oltretutto circa 900.000 euro di soldi dei cittadini in una zona a rischio di allagamento.

 In realtà, il “grave problema” della piazzola di atterraggio dell’elicottero, utilizzata sia nell’ambito del piano di gestione dell’emergenza della Galleria del Lupacino, sia per le più generali esigenze di protezione, non è mai stato tale. Nel senso che nelle progettazioni e nelle opere pubbliche in corso non è mai stata prevista l’eliminazione della piazzola di atterraggio dell’elicottero che è, anzi, ben individuata in tutti gli elaborati, peraltro messi da sempre a disposizione del gruppo di minoranza e di tutti i cittadini. Nell’ambito del vasto progetto di riqualificazione dell’area, è stato previsto un periodo temporaneo in cui, causa la presenza dei cantieri, l’area in questione non avrebbe potuto fungere da piazzola di atterraggio.

La questione è stata sollevata non da terzi, ma dal sindaco, ben prima dell’inizio delle opere che interessano l’area della piazzola, con lettera prot. n. 441 del 25.01.2021, inviata alla Prefettura, con richiesta di convocazione di un incontro con tutti gli Enti e i soggetti coinvolti. La riunione del 25.02.2021 cui fa riferimento la nota della minoranza è stata indetta a seguito di tale richiesta e la stessa è stata seguita, la settimana successiva, da un sopralluogo a Pieve San Lorenzo, richiesto anche questo dall’amministrazione comunale. In entrambe le occasioni, erano presenti Sindaco e Responsabile dell’Area Tecnica del Comune, che hanno individuato e proposto l’area provvisoria alternativa, accolta favorevolmente da tutti i presenti, ed hanno parlato con i Sigg.ri Martini Nicola e Laura, proprietari del terreno individuato a tal fine (che anche in questa sede è giusto ringraziare per la gratuita e generosa disponibilità sin da subito manifestata).

Quindi non solo non è mai esistito alcun “problema” circa la piazzola di atterraggio dell’elicottero, questione agitata strumentalmente da chi mostra di ignorare, consapevolmente o meno, i percorsi amministrativi in essere, ma è certamente nel falso chi parla di inerzia dell’amministrazione. Quanto ai lavori in questione, additati come la realizzazione un’area-ludico ricreativa sostanzialmente inutile in un piccolo e sperduto paese, peraltro realizzata con spreco di risorse pubbliche e sotto il pericolo di esondazione, ci si limita ad osservare che essi sono realizzati in un’area da sempre vocata a verde pubblico ed attrezzature sportive, in cui però da decenni (per la complessità dei percorsi amministrativi da fare per acquisire la disponibilità dell’area) non erano state fatte manutenzioni, con la conseguenza che tutta l’area, pur essendo nel cuore di uno dei borghi più belli della zona, era in grave stato di fatiscenza.

L’amministrazione è riuscita ad ottenere la disponibilità dell’area, ha realizzato un importante progetto di riqualificazione complessiva, suddiviso in 4 lotti funzionali, ed è riuscita a finanziarlo interamente per un importo di oltre 1.000.000 di euro, nel giro di soli due anni (per circa € 700.000 con fondi regionali e statali ottenuti grazie alla vittoriosa partecipazione a ben 4 bandi). Del progetto complessivo, due lotti sono già stati completati, uno è in corso di esecuzione ed uno, in fase di progettazione esecutiva, sarà terminato nel 2022. Questa importante azione amministrativa restituirà alla popolazione di Pieve San Lorenzo un percorso pedonale in sicurezza lungo la SP 59, un parco urbano con attrezzature per famiglie e bambini, un impianto di calcio in erba sintetica, un bocciodromo, una struttura polivalente per attività socio-ricreative ed un’area di raccordo gomma –rotaie in sinergia con la Stazione ferroviaria.

Ovviamente, tutte le progettazioni sono state autorizzate dagli enti competenti, compresi quelli che hanno competenze specifiche in materia idraulica, e garantiscono la sicurezza rispetto al rischio di esondazione del Torrente Tassonaro; due dei quattro finanziamenti ricevuti, sono stati addirittura ottenuti su misure per la sicurezza stradale e la riduzione del dissesto idro-geologico. Ma per la minoranza, evidentemente, l’area in questione andava bene così e male ha fatto l’amministrazione a cercare ed ottenere finanziamenti regionali e nazionali così importanti per riqualificare il territorio. Purtroppo, è più facile fare polemica sui social che impegnarsi in consiglio, dove il capogruppo della minoranza è assente da 4 sedute consecutive ed è il consigliere con maggiori assenze dall’inizio della legislatura”.